Valori che durano nel tempo

Bap srl Brescia storia

La genesi di BAP coincide con il 1960, data memorabile nello scenario economico e sociale del nostro paese, che ha marchiato uno stile di vita che ancora oggi si ricorda come “i famosi anni sessanta”.
Uno dei momenti più dinamici del dopoguerra e il periodo in cui Paolo Begni, nonno delle attuali titolari della BAP, ha iniziato una modesta attività artigianale come tapparellista e produttore di veneziane.

Ben presto il figlio Angelo, affiancando in un primo momento il padre e prendendo in mano la situazione poi, sviluppa in pochi anni una solida impresa affermandosi sia sul mercato di Brescia sia in tutto il nord e il centro Italia.
Angelo esprime sin da subito una profonda creatività nell’invenzione di nuove soluzioni produttive con uno spiccato atteggiamento imprenditoriale che introduce nell’impresa di famiglia i primi concetti di programmazione, comunicazione pubblicitaria e marketing.
Proprio nell’ambito della comunicazione, riesce fin da subito a costruire una forte immagine sul brand BAP sviluppando una vera e propria strategia di lungo termine che ancora oggi è confermata da una forte reputazione e una concreta riconoscibilità del marchio.

Dal 1977 al 1997 Angelo espande e rafforza la propria attività affrontando un mercato in continua evoluzione, segnato da momenti positivi e negativi. Alla fine di questo ventennio si trova purtroppo ad affrontare le problematiche della crescente standardizzazione dei prodotti fabbricati in serie con una ricaduta sul valore dei prezzi.
Ma la forza e la capacità imprenditoriale lo portano a guardare oltre ai problemi contingenti e, in contro tendenza a molti competitors, decide di diversificare la propria visione riposizionando l’azienda ed entrando di forza nel mondo del serramento.
Non quello tradizionale in legno, bensì quello in PVC ritenuto la nuova frontiera dell’innovazione, tutta da scoprire. Le nuove parole chiave della filosofia aziendale di BAP diventano ancor di più “innovazione e sviluppo”.
Lo si legge ancora oggi nelle scelte delle linee produttive caratterizzate da impianti di altissimo livello tecnologico e nell’impostazione manageriale dell’azienda che ha saputo dal 1997 trovare un proprio spazio distintivo nel panorama della produzione di serramenti di qualità.

La data della diversificazione produttiva rappresenta anche l’ingresso delle due figlie, Claudia e Laura, in BAP, che acquisiscono in pochi anni una profonda conoscenza delle tecniche di produzione e una competenza gestionale a 360°.
Ma come molte grandi storie dell’impresa italiana, che vantano una genesi che risale agli anni ’60, il cinquantesimo compleanno rappresenta una delle pochissime tappe negative di un percorso fatto di grandi sacrifici ma altrettante soddisfazioni. Il 2009 segna, infatti, la prematura scomparsa di Angelo e battezza l’avvio ufficiale del terzo ciclo di vita della BAP.

Oggi Claudia e Laura sono i pilastri di un’impresa che ha radici molto solide e profonde e due imprenditrici motivate a continuare lo sviluppo di un progetto che alimenterà ancora il sogno del nonno Paolo e del papà Angelo, per confermare quel patrimonio d’insegnamenti positivi, di valori etici e imprenditoriali acquisiti dall’esempio di chi le ha indirizzate nella crescita personale e professionale.
Pertanto in BAP, innovazione e sviluppo trovano oggi una nuova linfa che si traduce in scelte già molto evidenti, nelle nuove soluzioni di prodotto, che garantiranno all’azienda un rafforzamento della competitività basata sulla passione, sul rispetto dei clienti e sulla ricerca dell’eccellenza.
Perchè è proprio l’eccellenza, il comune denominatore che unisce in una parola il sentimento di tre grandi generazioni che continuerà a raccontare quotidianamente la visione imprenditoriale di BAP.

BAP valori che durano nel tempo.

Share by: